LE MIGLIORI PRATICHE ITALIANE DI SVILUPPO TERRITORIALE

Il nostro sviluppo Locale è "a cavallo".

Ci faremo promotori, assicura Alessandro Pacella manager e organizzatore di eventi nel settore dell’ippica nazionale, presente e invitato alla serata di apertura presso la Commissione cultura della Camera dei Deputati, per la valorizzazione del modello “Atina”, che come evidenziato da tutti i relatori presenti all’inaugurazione, rappresenta una best practice innovativa di collaborazione e sinergia tra il mondo e la cultura dello sport con quello della musica, dell’enogastronomia locale e delle tradizioni del territorio.

E’ partita ufficialmente, presso il Centro Ippico di Atina, con la serata di gala di presentazione, la seconda edizione di Fieracavalli Verona Summer tour Valle di Comino & Heart Music Festival. Sport, musica, enogastronomia e intrattenimento assicurati da luglio a settembre.

Quest’anno, dal 27 al 29 settembre infatti,  ci sarà anche l’Heart Music Festival.

La manifestazione, di livello nazionale e internazionale, dato il carattere di solidarietà che ha voluto dargli il Presidente dell’Associazione Ippica di Atina Fabio Tamburrini, sarà realizzata con la collaborazione  di Fise e Fiera cavalli Verona, oltre che con i contributi e i patrocini della Regione Lazio, la Provincia di Frosinone, la XIV Comunità montana e la Camera di commercio di Frosinone.

Erano presenti all'inaugurazione:

Adolfo Valente -Sindaco di Atina, Nica Paolini -Capo ufficio Stampa Dino Vitola Editore srl per l'Heart Music Festival e Ufficio Stampa Fieracavalli Verona Summer Tour Valle di Comino, Pietro Lauri -Ufficio Stampa Camera & Senato, Antonello Angeli -Colonnello Comandante del Centro Ippico Tor Di Quinto dei carabinieri a cavalo, Gianfranco Rufa -Senatore della Repubblica, Mario Buschini -Presidente del Consiglio regionale del Lazio,  Mario Abruzzese -Presidente del COSILAM, Loreto Marcelli -Consigliere Regione Lazio, Giuseppe Bicocchi -Vicepresidente Vicario FISE, Nunzio Alfredo D'Angeri -Ambasciatore del Belice, Davide Papa -Presidente Confindustria Frosinone, Genesio Rocca -presidente ASPIIN Frosinone, Donato Formisano -Presidente Banca Popolare del Cassinate, Antonio Iannetta -Presidente XIV Comunità Montana, e molti Sindaci della Valle di Comino. A tutti, il Presidente dell'Associazione Ippica Atina, Fabio Tamburrini, ha rivolto i più sentiti ringraziamnti.

________________________________________________________________________________________________________________________________

Commenti sull'Italia che invece proprio non va 

 Affidi in Emilia: fino a che punto può spingerci il denaro  di Beatrice Salciccia   di Beatrice Salciccia

In Italia agli scandali siamo abituati. Stupirci è cosa difficile. Eppure non dovremmo rimanere ciechi di fronte a spettacoli a dir poco ripugnanti e dai risvolti inquietanti. Strumentalizzare l'individuo più puro per antonomasia, il bambino, per un proprio tornaconto personale, dovrebbe risvegliare le nostre coscienze, ormai anestetizzate ed assuefatte alle trasgressioni. In quanto esseri umani, a prescindere da ogni colorazione politica e religiosa, non possiamo tollerare che un’istituzione sacra come la Famiglia venga fatta a pezzi e calpestata in nome del denaro, come è avvenuto nel caso degli affidi dei bambini in Reggio Emilia. L'inchiesta “Angeli e Demoni” ha portato alla luce un vero e proprio sistema che coinvolge magistratura minorile, assistenti sociali, psicologi, medici e politici. Sistema chiaramente descritto e denunciato anche da Francesco Morcavallo, giudice presso il Tribunale dei Minorenni di Bologna dal 2009 al 2013.

 

In breve, i bambini erano allontanati dalle proprie famiglie, accusate di presunti abusi e violenze, in base alle segnalazioni dei servizi sociali, spesso facenti riferimento a lettere anonime, come spiega Morcavallo, anche se una denuncia anonima non potrebbe giustificare, da sola, un provvedimento così grave. Affidati ai servizi sociali, i bambini erano sottoposti a lunghi interrogatori finché non ammettevano di essere stati vittima di abusi da parte dei genitori. Ammissioni ottenute anche grazie all'uso di un macchinario (vietato in Italia) che generava scosse elettriche attraverso elettrodi applicati sulle mani, la cosiddetta macchinetta dei ricordi. Lo scopo di questo perverso sistema era di affidare i bambini o a coppie legate per amicizia o sentimentalmente ai responsabili dei servizi sociali, o a strutture di cui gli stessi giudici onorari (cioè psicologi, medici, assistenti sociali) erano fondatori o soci, in evidente conflitto d’interessi. Un vero e proprio business da un miliardo e mezzo l'anno, secondo le stime di Morcavallo. Un sistema che ha piegato le istituzioni deputate alla tutela dei soggetti più indifesi agli interessi economici di pochi individui.

 

Da questa vicenda sorge una domanda: la nostra società è, quindi, arrivata ad un punto di non ritorno, in cui siamo disposti a disconoscere ogni valore pur di guadagnare? Possiamo ancora definirci un Paese civile? Una cosa è certa, per ora possiamo solo vergognarci.

 

 

 

Ultimissime

da Intopic: Disegni di Legge

Battaglia trasversale, i bimbi hanno la priorità" (Il Giornale)
https://www.intopic.it/notizia/17200221/?r=QwKmxhPnNzRDZ&utm_source=alert&utm_medium=email&utm_campaign=alpha
Parere dell’ADI sui disegni di legge Torto e Melicchio in materia di ricercatori e docenti... (Reset Italia)
https://www.intopic.it/notizia/17199058/?r=QwKmxhPnNzRDZ&utm_source=alert&utm_medium=email&utm_campaign=alpha
Finalmente un ddl per l’intramoenia delle professioni sanitarie (Quotidianosanità)
https://www.intopic.it/notizia/17196197/?r=QwKmxhPnNzRDZ&utm_source=alert&utm_medium=email&utm_campaign=alpha
Al Senato il taglio dei parlamentari entra nel vivo: Italia terza tra i paesi Ue (Il Sole 24 ORE)
https://www.intopic.it/notizia/17196165/?r=QwKmxhPnNzRDZ&utm_source=alert&utm_medium=email&utm_campaign=alpha
Turismo, Fratelli d’Italia si astiene: serve in ministero ad hoc, un disegno di legge non basta (Secolo d'Italia)
https://www.intopic.it/notizia/17195452/?r=QwKmxhPnNzRDZ&utm_source=alert&utm_medium=email&utm_campaign=alpha
Salario minimo, le proposte di Confintesa in commissione Lavoro (Secolo d'Italia)
https://www.intopic.it/notizia/17193709/?r=QwKmxhPnNzRDZ&utm_source=alert&utm_medium=email&utm_campaign=alpha

Commenti sui lavori della Camera dei Deputati

Resoconti Camera dei deputati 10/07/2019

iniziative di competenza in materia di affidamento dei minori, al fine di garantire la massima tutela degli stessi, in relazione all'inchiesta che vede coinvolti i servizi sociali della Val d'Enza – 3-00863

Meloni ed altri

— Al Ministro della giustizia. — Per sapere – premesso che: 

desta sgomento quanto emerso dall'indagine «Angeli e demoni» che vede al centro la rete dei servizi sociali della Val D'Enza, accusati di aver redatto false relazioni per allontanare bambini dalle famiglie, collocarli in affido retribuito da amici e conoscenti e infliggendo ai piccoli impulsi elettrici per alterare lo stato della memoria in prossimità dei colloqui giudiziari, così da generare falsi ricordi di abusi sessuali; 
diciotto persone, come riportato anche da fonti di stampa, tra cui il sindaco del Partito democratico di Bibbiano (Reggio Emilia) Andrea Carletti, politici, medici, assistenti sociali, liberi professionisti, psicologi e psicoterapeuti di una onlus di Torino, hanno messo in scena un film dell'orrore, caratterizzato anche da abusi e violenze sessuali, oltre che da un business da centinaia di migliaia di euro, e per questo sono stati raggiunti da misure cautelari dai carabinieri di Reggio Emilia; 
si tratta di un dramma che ricorda gli orrori della comunità «Il Forteto» e che aveva visto Fratelli d'Italia richiedere fortemente una commissione d'inchiesta volta anche al monitoraggio puntuale delle case famiglia in materia di affido di minori e che, nonostante abbia visto la conclusione dell’iter di approvazione legislativo, è ancora drammaticamente in attesa di istituzione; 
in questo drammatico contesto, l'affido, che dovrebbe costituire una misura temporanea di aiuto e protezione per i minori in difficoltà, funzionale al mantenimento della relazione con la famiglia d'origine, troppo spesso si trasforma in una soluzione permanente, caratterizzata da proroghe in oltre il 60 per cento dei casi dopo i ventiquattro mesi, con la conseguenza che non si raggiunge mai la situazione di stabilità familiare fondamentale per lo sviluppo del bambino in difficoltà nell'ambito della propria famiglia; 
la lacunosità dei dati relativi all'attuazione dell'istituto dell'affido rende difficoltoso avere un'esatta conoscenza dell'ampiezza del fenomeno ad oggi, stante che anche la «Relazione sullo stato di attuazione della legge recante modifiche alla disciplina dell'adozione e dell'affidamento dei minori», presentata ogni tre anni al Parlamento dai Ministri della giustizia e del lavoro e delle politiche sociali e trasmessa da ultimo nel gennaio 2018, contiene dati aggiornati solo al biennio 2014-2015 –: 
quali urgenti iniziative di competenza intenda porre in essere per mettere fine a violenze inaccettabili a danno dei più piccoli, anche per un monitoraggio puntuale, con gli strumenti più opportuni, dei casi di bambini in affido, garantendo che simili drammatiche vicende non abbiano più a verificarsi e tutelando, con ogni mezzo, chi non ha altri strumenti per difendersi se non quelli forniti dagli adulti. 
(3-00863)

Commenti sui lavori del Senato della Repubblica

Debito pubblico: rischio procedura d’infrazione

La legge di Bilancio, insieme al Def documento economico e finanze, è il più importante strumento economico attraverso il quale l’Italia definisce i conti pubblici per l’anno che verrà e gli obiettivi finanziari da perseguire nei successivi tre anni. Entro il 15 ottobre dovremmo inviare il Documento contabile programmatico per il 2020 alla Commissione Europea. L’organo esecutivo dell’Unione Europea, Presieduto attualmente da Ursula Von der Leyen, tra i diversi vari compiti svolge anche quello di vigilanza sulla corretta applicazione del diritto europeo da parte dei singoli stati membri. Ciò che spaventa la Commissione, e non solo, è la crescita del nostro debito pubblico, che da gennaio 2018 a gennaio 2019 il dato è raddoppiato. Infatti, una recente indagine di Unimpresa, realizzata grazie ai dati di Bankitalia, ha evidenziato come il nostro debito pubblico è cresciuto di 71 miliardi di euro a un ritmo di 5,92 miliardi al mese (dai 2,93 miliardi dell’anno precedente). I dati cosa ci vogliono dire? Se cresce il debito e rallenta l’economia, vuol dire semplicemente che le scelte del Governo non sono efficaci. Di conseguenza, la Commissione Ue ha invitato i nostri Rappresentati di Governo a dare delucidazioni in quanto, l’Italia si è resa responsabile della violazione dell’art.126 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea, che con i suoi 14 articoli, precisa e definisce le modalità di intervento nei confronti di uno Stato membro che presenti un disavanzo pubblico eccessivo. 

 

In altre parole, la Commissione ci invita a fare una seria riflessione sul modus operandi del nostro esecutivo, perché sembra che stia puntando più sul consenso a breve termine e stia sacrificando invece misure di lungo respiro. Queste motivazioni hanno costretto la Commissione Europea a comunicare l’avvio nei confronti dell’Italia, della procedura d’infrazione per debito eccessivo.

 

L’Italia, come ogni Paese Membro dell’Unione Europea, ha l’obbligo di rispettare determinate regole di deficit. Infatti, la prima regola è che il deficit di bilancio pubblico non deve superare il 3%, vuol dire che non si possono avere uscite maggiori delle entrate oltre i 3 punti percentuali, e attualmente il Belpaese è intorno al 2,04%. La seconda regola è che il debito pubblico non deve superare il 60% del Pil, e ciò vuol dire che il debito che contrae uno Stato Membro con soggetti terzi come: banche, investitori o altri Paesi, deve essere al disotto del 60%. Dalle risultanze dei dati elaborati emerge, purtroppo, che l’Italia attualmente si trova ad avere abbondantemente doppiato la soglia, superando il 126,3% del suo prodotto interno, peggio di noi registriamo solo la Grecia al 181%. Il Governo, per evitare di pagare sanzioni per circa 9 miliardi di euro, ha pensato di inserire nella prossima legge di Bilancio 2020 due punti fondamentali: Flat tax , con l’intento di abbassare le tasse, e l’istituzione del Salario minimo, per intervenire sul lavoro. La Flat tax 2020 si applicherà sulla somma dei redditi lordi dei componenti del nucleo familiare con applicazione di specifiche deduzioni variabili in funzione del numero dei componenti della famiglia. Il Salario minimo invece dovrebbe garantire ad ogni lavoratore non meno di 9 euro lordi all’ora. In verità il salario minimo è già una realtà in 22 paesi Ue su 28 e si attuerebbe quanto disposto dall’art.36 della nostra Costituzione, secondo cui “ogni lavoratore ha diritto ad una retribuzione proporzionata alla quantità e qualità del suo lavoro e in ogni caso sufficiente ad assicurare a sé e alla famiglia un’esistenza libera e dignitosa”.

Buoni propositi ma il nostro debito pubblico a gennaio a toccato un nuovo record ed è salito a quota 2.358 miliardi di euro .

di Pietro Lauri

 

Disegni di legge più richiesti

 

Numero ddl o documentoTitoloArgomento e note
S.1388 Disposizioni per l'assestamento del bilancio dello Stato per l'anno finanziario 2019  
S.1387 Rendiconto generale dell'Amministrazione dello Stato per l'esercizio finanziario 2018  
S.1383 Conversione in legge del decreto-legge 2 luglio 2019, n. 61, recante misure urgenti in materia di miglioramento dei saldi di finanza pubblica  
S.1374 Conversione in legge del decreto-legge 28 giugno 2019, n. 59, recante misure urgenti in materia di personale delle fondazioni lirico sinfoniche, di sostegno del settore del cinema e audiovisivo e finanziamento delle attività del Ministero per i beni e le attività culturali e per lo svolgimento della manifestazione UEFA Euro 2020 Misure urgenti nei settori di competenza del Mibac
S.1312 Deleghe al Governo per il riordino della disciplina in materia di spettacolo e per la modifica del codice dei beni culturali e del paesaggio  
S.1200 Modifiche al codice penale, al codice di procedura penale e altre disposizioni in materia di tutela delle vittime di violenza domestica e di genere TUTELA VITTIME VIOLENZA DI GENERE
S.1152 Delega al Governo per la semplificazione e la razionalizzazione della normativa in materia di ordinamento militare Delega semplificazione e razionalizzazione ordinamento militare
S.1122 Deleghe al Governo per il miglioramento della pubblica amministrazione Deleghe miglioramento PA
S.1089 Disposizioni in materia di iniziativa legislativa popolare e di referendum  
S.988 Disposizioni per la tutela, lo sviluppo e la competitività della produzione agricola, agroalimentare e dell'acquacoltura con metodo biologico agricoltura con metodo biologico
S.944 Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l'attuazione di altri atti dell'Unione europea - Legge di delegazione europea 2018  
S.897
e connessi
Misure per prevenire e contrastare condotte di maltrattamento o di abuso, anche di natura psicologica, in danno dei minori nei servizi educativi per l'infanzia e nelle scuole dell'infanzia e delle persone ospitate nelle strutture socio-sanitarie e socio-assistenziali per anziani e persone con disabilità e delega al Governo in materia di formazione del personale prevenzione di maltrattamenti a danno di minori, anziani e disabili nelle strutture pubbliche e private
S.735
e connessi
Norme in materia di affido condiviso, mantenimento diretto e garanzia di bigenitorialità Affido minori
S.310
e connessi
Istituzione del salario minimo orario Salario minimo orario
S.214-515-805-B Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari  
S.86
e connessi
Disposizioni per la riduzione del consumo di suolo nonché delega al Governo in materia di rigenerazione delle aree urbane degradate consumo del suolo
S.55
e connessi
Disposizioni per il riconoscimento e il sostegno dell'attività di cura e assistenza familiare caregiver familiare
Doc. LVII n. 2 Documento di economia e finanza 2019 Documento di economia e finanza 201

Inchieste in corso: Aldo Moro - il professore

In pubblicazione a breve 

Blog di Economia Territorio e Società

Nel nostro Blog potete trovare commenti sui lavori parlamentari della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica.

Il nostro parere sulle inchieste che si stanno portando avanti.

Le interviste da noi bloggate e ritenute più significative.

I post dei Deputati e dei Senatori che si avvalgono del nostro unico Blog libero ed indipendente.

Il commento alla rassegna stampa politica più significativa.